Tuttesatte Logo

Concorsi pubblici: le nuove regole

Apr 4, 2021

Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica del primo Aprile 2021, è stato pubblicato il d.l. n.44 che introduce misure urgenti in materia di concorsi pubblici.

Il Capo III del d.l. riguarda la semplificazione delle procedure per i concorsi pubblici a causa dell’emergenza epidemiologica ancora in atto.

Dal 3 maggio 2021 i concorsi riprenderanno in presenza nel rispetto delle linee guida del Comitato tecnico-scientifico.

al fine di ridurre i tempi di reclutamento del personale, le amministrazioni prevedono modalità semplificate di svolgimento delle prove, assicurandone comunque il profilo comparativo:

Come si svolgeranno i concorsi già banditi dal 3 maggio?

Nei concorsi per il reclutamento di personale non dirigenziale, l’espletamento di una sola prova scritta e di una prova orale;

l’utilizzo di strumenti informatici e digitali e, in particolare, lo svolgimento in videoconferenza della prova orale;

una fase di valutazione dei titoli e dell’esperienza professionale ai fini dell’ammissione alle successive fasi concorsuali; in tal caso, il relativo punteggio concorre alla formazione del punteggio finale.

Le stesse amministrazioni possono prevedere l’utilizzo di sedi decentrate.

Le amministrazioni, qualora non sia stata svolta alcuna prova, possono prevedere la fase di valutazione dei titoli, informando i partecipanti e riaprendo i termini di partecipazione

nonché, per le procedure relative al reclutamento di personale non dirigenziale, una sola prova scritta e di una eventuale prova orale.

Come si svolgeranno i concorsi banditi dopo l’entrata in vigore del D.l.?

Per i concorsi i cui bandi sono pubblicati dopo la data di entrata in vigore del d.l., e fino al permanere dello stato di emergenza, le amministrazioni possono prevedere una sola prova scritta e una prova orale.

Le commissioni esaminatrici dei concorsi possono suddividersi in sottocommissioni.

Per ciascuna sottocommissione è nominato un presidente.

La commissione e le sottocommissioni garantiscono l’omogeneità dei criteri di valutazione delle prove.

Dal 3 maggio 2021 è consentito lo svolgimento delle procedure selettive in presenza dei concorsi banditi dalle pubbliche amministrazioni nel rispetto di linee guida validate dal C.T.S.

Se vuoi ricevere informazioni su concorsi di prossima uscita e su altre novità

Iscriviti alla Newsletter!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.